Tartare di ricciola

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa
PORTATA secondi piatti
CALORIE PER PORZIONI 450
TEMPO
NUMERO PORZIONI 4
DIFFICOLTÀ facile
STAGIONE ESTATE PRIMAVERA
  • - ricciola 1 kg
  • - pomodorini 20
  • - basilico 20 foglie
  • - succo di limone 2 cucchiai da tavola
  • - aglio 1 spicchio
  • - frutto di cappero qualche frutto per decorare
  • - olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • - sale
  • - pepe

Preparazione

1

Pulire la ricciola per ricavarne i due filetti: squamarla con un coltello facendolo scivolare dalla coda verso la testa. Incidere il ventre del pesce e togliere le interiora, poi tagliare le pinne dorsali con un paio di forbici. Infilare il coltello lungo il fianco del pesce e farlo scivolare lungo la lisca centrale. Fare lo stesso dall’altro lato e ricavare il primo filetto. Girare il pesce, ripetere l’operazione e ricavare il secondo filetto. Eliminare la pelle e tagliare la polpa a dadini.

2

Raccogliere la polpa di pesce in una ciotola e condirla subito con sale, pepe e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Lavare, asciugare e tagliare in quarti i pomodorini. Pulire il basilico con un panno umido, poi sminuzzarlo con le mani e tenerlo da parte. In una ciotola di vetro mettere il rimanente olio e lo spicchio d’aglio e riscaldare per 5 secondi in microonde.

3

Aggiungere i pomodorini, regolare di sale e pepe e unire anche la tartare di ricciola e il basilico. Completare con il succo di limone, mescolare, assaggiare e regolare di sale e pepe. Decorare con qualche frutto di cappero.

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Vota la ricetta
  • Voto medio: 0

  • Valutazioni:

Famila consiglia

I frutti di cappero, chiamati anche “cucunci”, sono i capperi più grandi con il gambo lungo. Possono anche essere serviti da soli come stuzzichini.



Il Trova Ricette

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati