Brunch: un po' pranzo, un po' colazione

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Nasce negli Usa, ma ormai e diffuso anche da noi. Si consuma da mezzogiorno in poi, ideale per appuntamenti informali, magari con tutta la famiglia

Nasce oltreoceano ma ormai e piuttostodiffuso anche da noi. E l'uso di anticipare il pranzo della domenica fondendolocon la prima colazione. Il risultato e un pasto sfizioso che prende il megliodel classico breakfast all'inglese o all'americana (quello con uova, bacon,fiumi di caffe solubile, pane, burro salato e marmellate) arricchendolo di ogniben di Dio come torte, dolci e salate, muffin, pankake, frittelle e quant'altrodi assolutamente goloso vi venga in mente.All'estero lo si consuma in genere a partire dalle 10-12, ma in Italiaha assunto piu tipicamente gli orari del pranzo, al limite leggermenteanticipato: dalle 12 in avanti. Perfetto per inviti domenicali poco formali,soprattutto per famiglie con bambini.

Non solo uova...

Le uova sono uno degli elementi checaratterizzano il brunch ma non sono obbligatorie, french toast o croquemensieur possono sostituirle esattamente come possono rimpiazzarlei pancake con sciroppo d'acero (o con marmellata) o i bagel al salmone o letante torte salate della nostra tradizione culinaria.

Ciascuno insomma potra strutturare ilproprio brunch come meglio crede, attenendosi alle ricette della formulaclassica o arricchendolo con contaminazioni varie. Italiane e non solo, comesuggeriamo di seguito. 

Il brunch classico all'americana e fattodi caffe solubile, pane tostato, pancake con l'immancabile sciroppo d'acero (maper il gusto italiano si sposano meglio con marmellate e confetture), formaggie arrosti, torte di mele, muffin, brownies, cheesecake, frutta, yogurt, cerealie marmellate, in genere servite a buffet, cui si aggiunge un piatto caldo dovenon mancano le uova, (in camicia, all'occhio di bue o strapazzate,eventualmente con bacon e salsiccette) e le immancabili patate  alle cipolle (patate a pezzi, lessate aldente e poi fatte saltare in un soffritto di cipolla, con l'eventuale aggiuntedi pancetta coppata tagliata a listarelle). Ma nulla vieta di contaminare ilbrunch anglosassone con piatti di provenienza diversa per ottenere una versionefusion che mette in sieme tutto il meglio delle colazioni internazionali equalche cosa di piu.

Il brunch e la fusione di breakfast (prima colazione) e lunch (pranzo)tanto che c'e persino l'uso di chiamarla "col pranzo" e cio diventa particolarmenteevidente quando si prendono in considerazione i beveraggi che vanno dal caffeai superalcolici passando per succhi di frutta e birre varie. 

Per il côté breakfast: indispensabile il caffe, possibilmente servitonelle classiche mug (tazze alte di forma cilindrica) e preparato con caffesolubile e acqua calda, a piacere arricchito con latte, panna e zucchero.Ottime anche le spremute o i succhi di agrumi e i succhi di frutta (ananas,mela, uva) o per chi vuole i centrifugati di frutte e verdura, anche miscelatitra loro. Chi possiede una centrifuga potra metterla a disposizione degliospiti con accanto un assortimento di vegetali adatti all'uso, si sa ifatti,che i centrifugati, andrebbero bevuti appena fatti. Per le ricette poteteprvare il classico Ace (1 arancia rossa, 1 carota, 1 limone) oppure mescolandodolce, salato e speziato (1 mela, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 pezzetto diradice di zenzero).

Per il côté lunch: ma il brunch e anche pranzoe quindi molti amano accompagnare le pietanze anche con vino o birra. 

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati