La frutta d'estate

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Nella stagione baciata dal sole mangiare frutta e un classico. Ecco un vademecum su come conservarla, prepararla e gustarla al meglio. Con due ricette d'eccezione

COCOMERO O ANGURIA

Come conservarlo: va consumato fresco e ben freddo, per questo lo si tiene in frigorifero. Dopo aperto va consumato il prima possibile

Usi in cucina: si consuma prevalentemente crudo, da solo o in macedonia, ma e possibile anche ricavarne granite, sorbetti e gelati.

Proprieta nutritive: composto al 90-95% d'acqua fornisce dalle 15 alle 20 calorie per 100 grammi e ha un elevato indice di sazieta. C'e chi lo trova indigesto a fine pasto, ma la colpa e dell'acqua che diluisce eccessivamente i succhi gastrici. Meglio gustarlo lontano dai pasti.

 

MELONE

Come conservarlo: le varieta invernali si mantengono a lungo a temperatura ambiente, quelle estive si deteriorano prima (specie quelle a buccia liscia) e vanno tenute in frigorifero, per 2-3 giorni massimo, avvolte in un sacchetto per non contaminare gli altri cibi.

Usi in cucina: si consuma prevalentemente crudo, da solo o col prosciutto crudo, ma e possibile anche ricavarne granite, sorbetti e gelati o farne base per il risotto.

Proprieta nutritive: ricco d'acqua (90%), fornisce 33 calorie per 100 grammi, prevalentemente da carboidrati, e una buona fonte di vitamine A e C e di potassio.  

 

PESCHE

Le pesche si dividono in pesche comuni, pesche noci (dette anche nettarine) e percoche a polpa soda, utilizzate prevalentemente dall'industria. Le pesche comuni e le percoche hanno la buccia vellutata, liscia le nettarine; tutti i tipi possono avere polpa bianca o gialla.

Proprieta nutritive: hanno poche calorie (25 per 100 g) con indice di sazieta elevato, sono ricche di fibra insolubile, vitamine (specie nella buccia) e potassio.  Bellini drink Prosecco o champagne, pesche piccole a polpa bianca, succo di limone, zucchero, lamponi facoltativi. Denocciolate le pesche e frullatele senza sbucciarle, eventualmente unendo qualche lampone. Mescolate 3 parti di polpa tritata e 7 parti di prosecco, una spruzzata di limone e, se serve, un pizzico di zucchero.  

 

Bellini drink

Prosecco o champagne, pesche piccole a polpa bianca, succo di limone, zucchero, lamponi facoltativi

Denocciolate le pesche e frullatele senza sbucciarle, eventualmente unendo qualche lampone. Mescolate 3 parti di polpa tritata e 7 parti di prosecco, una spruzzata di limone e, se serve, un pizzico di zucchero.   

 

FICHI

Come conservarli: i fichi freschi sono frutti molto delicati, il che rende difficile il trasporto e la conservazione.

Proprieta nutritive: molto dolci, hanno un contenuto calorico di 47 kcal per 100 g, sono lassativi e possono causare allergie.

 

Fichi alla panna

Fichi neri, lamponi, zucchero, panna Preparate una salsa facendo bollire per 5 minuti una passata di lamponi con qualche cucchiaio di zucchero e poca acqua

Sbucciate i fichi, praticate un taglio a croce sulla sommita e riempitelo di panna montata zuccherata, versate su ogni fico un cucchiaio di salsa ai lamponi.

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati