Tanta gente? Prova le microporzioni

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Una volta c'erano le tartine, ora si e andati oltre e tutto puo adattarsi alla cena in piedi, un'ottima soluzione per far fronte a ospiti imprevisti

Il nome ufficiale e finger food, che significa cibo da mangiare con le dita, in pratica si tratta di microporzioni di qualunque tipo di vivanda, servite in pirottini, bicchierini, piattini, cucchiai e quant'altro. Insomma, l'evoluzione delle vecchie tartine, senza piu necessariamente la tartina. Qualunque cibo puo adattarsi a questo nuovo modo di mangiare. La zuppa, il passato di verdura o la mousse? Ci sono i bicchierini. La tartare o la caponata? Basta metterle nei cucchiai. E poi ci sono sempre le tartine, i crostini, gli spiedini. E allora se vi capitano ospiti imprevisti, specialmente se sono numerosi, prendete tutto cio che avete in casa, organizzatelo in microporzioni e mettetelo in tavola.

 

 

 

 

QUALCHE ESEMPIO

 

 

E difficile dare delle ricette perché tutto dipende dalla vostra dispensa. Faremo pero alcuni esempi, partendo da cio che c'e nella nostra in questo momento. Un gioco, ma anche un modo per dare il la alla vostra creativita.

 

 

 

 

 

Foglie di belga al tonno. Se si ha in casa dell'insalata belga, basta sfogliarla e usare le foglie come dei cucchiai: tonno sott'olio sminuzzato e arricchito con formaggio cremoso potrebbe essere il ripieno ideale. Per una versione piu dietetica,ottimo il tonno (o salmone) al naturale, mescolato con prezzemolo e cipollotti tritati fini. Oppure formaggino fresco condito con olio, pepe e limone.

 

 

 

 

 

Palline di gorgonzola e noci. Il pezzetto di gorgonzola avanzato, impastato con una pari quantita di burro permette di creare delle deliziose palline sfruttando la confezione di pasta reale messa in dispensa come scorta per una minestra d'emergenza. Basta tritare dei gherigli di noce, prendere i piccoli choux, coprirli di crema al gorgonzola, passarli nelle noci e formare una pallina con le mani.

 

 

 

 

 

Würstel alla senape. I würstel, cotti e tagliati a tocchetti, possono essere disposti su un piatto insieme a una ciotolina di salsina di senape e maionese. Pomodorini ripieni o gratinati. I pomodorini a grappolo, divisi a meta e privati dei semi possono diventare barchette adatte per contenere formaggio, il solito tonno oppure da gratinare con un pan grattato, aglio, prezzemolo, basilico e origano tritati e legati con poco olio e una chiara d'uovo montata a neve. Da infornare a 200 gradi per 10'.

 

 

 

 

 

Tartare di salmone. Due tranci di salmone, privati della pelle e delle lische e tritati grossolanamente prima di essere conditi con olio, limone e erba cipollina (disidratata) sono perfetti per cucchiai di tartare di pesce. Lo stesso si sarebbe potuto fare con la carne condita con capperi, prezzemolo, cipolla.

 

 

 

 

 

Bicchierini in pinzimonio. La dote (in particolare il sedano e le carote) con le zucchine comprate per cena e un paio di cipollotti, il tutto debitamente tagliato a bastoncini, hanno consentito di creare una decina di mini pinzimoni. E bastato salare e pepare l'olio e distribuirlo sul fondo dei bicchierini prima di inserirci i bastoncini di verdure.

 

 

 

 

 

Frittatine tutti i gusti. Con le uova, le zucchine, le cipolle si possono preparare frittate da tagliare a quadrotti.

 

 

 

 

 

Mousse di fragole e yogurt. Con lo yogurt e le fragole ecco tanti bicchierini di fresco dessert. Tritando la maggior parte delle fragole e facendo poi rapprendere il passato a fuoco vivo con l'aggiunta di un poco di zucchero e possibile ottenere una salsa dolce e profumata da versare nei bicchierini sotto un abbondante strato di yogurt ,da guarnire con una fettina di fragola. Lo stesso si puo fare con una purea di mele caramellate (caramellare leggermente lo zucchero prima di unirvi le mele e far continuare la cottura fino a che non si disfano). Per i kiwi, piuttosto asprigni, meglio invertire l'equazione e trasformare lo yogurt nell'elemento piu dolce della composizione.

 

 

 

 

 

E ANCORA

 

 

Senza dilungarci, ricordiamo che dal freezer possono uscire delle delizie e che con lo scatolame, fagioli, ceci, piselli, e un po' di fantasia si fanno miracoli.

 

 

 

 

 

GLI ACCESSORI GIUSTI

 

 

In sostituzione delle classiche tartine, la nuova tendenza vede l'utilizzo di piccoli contenitori, in genere tazzine, bicchierini e cucchiai che si possono reperire nei negozi specializzati ma possono essere anche sostituiti con accessori usa e getta che non e difficile né dispendioso procurarsi e tenere in casa per ogni evenienza. I cucchiai di solito sono in porcellana, simili ai cucchiai da zuppa cinesi o giapponesi, ma per una versione casalinga vanno benissimo anche quelli in plastica bianca. Stesso discorso per i bicchierini: quelli in vetro sono molto eleganti e raffinati, ma vanno altrettanto bene quelli in plastica, possibilmente trasparente, misura caffe.

 

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati