L'orto e il giardino non vanno in vacanza

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Come conciliare il nostro angolo di verde con le ferie estive? Qualche consiglio per partire tranquilli

L'estate e solitamente stagione di periodi piu o meno lunghi lontano da casa. Ma come fare con la gestione di orto e giardino? Loro non conoscono "piani ferie", settimane al mare o in montagna. Anzi sono proprio luglio e agosto i mesi in cui riescono ad esprimersi al meglio. Cio significa per i proprietari uno sforzo aggiunto in cura e dedizione. Come conciliare tutto questo con le vacanze? Sono tanti i trucchi e i consigli per godersi al meglio il tanto desiderato riposo, senza trascurare il proprio angolo di verde.
Anche con l'orto possibili weekend di relax
Il fine settimana fuori porta e la soluzione ideale per mettere d'accordo le necessita dell'orto e il desiderio di staccare la spina. Sebbene frutta e verdura richiedano presenza e attenzione e possibile, infatti, allontanarsi per 2-3 giorni senza che le varie produzioni ne risentano. Uno degli accorgimenti principali e quello di non far mancare loro l'acqua, specie nei periodi piu torridi. E in aiuto dei vacanzieri dal pollice verde arrivano i sistemi di irrigazione automatici a goccia, che garantiscono un orto umido al punto giusto, senza spreco di acqua e una migliore annaffiatura delle piante alle radici (come costruire un impianto a goccia al sito www.ideegreen.it). E fondamentale, inoltre, ricordarsi di raccogliere i frutti maturi e riporli nel frigorifero, per evitare che perdano freschezza e sapore. Per vacanze superiori ai 4-5 giorni, inoltre, e utile anche proteggere con reti ombreggianti le colture piu delicate, cosi da ridurre il consumo idrico e ritardare la maturazione, oltre a coprire la base delle piante con paglia o erba secca per contenere l'evaporazione.
Taglio estivo? Meglio non esagerare
Mentre l'orto e nel momento di massimo splendore, in agosto la vegetazione del giardino attenua il suo rigoglio per l'intensa calura e le minori precipitazioni. Anche se la tentazione prima di partire per le ferie e di tosare il prato di casa piu corto del solito, questa operazione non e consigliabile: un buon spessore del manto erboso, infatti, proteggera il terreno dal sole.
Illuminazione si, sole diretto no
Se si possiedono piante d'appartamento, inoltre, ricordate di non chiudere del tutto persiane o veneziane, in modo che le stanze siano illuminate dalla luce del sole. Nel caso in cui le piante siano sul balcone di casa, invece, il suggerimento e di riporle l'una vicina all'altra: quelle piu alte faranno ombra alle piante piu piccole e, viceversa, le piu minute ripareranno il terreno delle "sorelle maggiori". Se non si conosce una persona fidata a cui far bagnare le piante in propria assenza, esistono poi diversi sistemi auto-annaffianti (www.elicriso.it). Tra i piu utilizzati c'e il sifone comunicante che consiste nel riporre un secchio pieno d'acqua vicino alle piante, ad un'altezza superiore a quella dei vasi, e inserirvi dentro delle strisce di stoppino o di stuoia filtrante, lunghe abbastanza perché un'estremita resti sul fondo del recipiente mentre l'altra sia inserita per circa 2-3 cm nella terra del vaso. Cosi facendo il terreno sara sempre umido.

Come avere un giardino ecologico, anche sul balcone di casa
Non c'e attivita piu ecologica che prendersi cura del giardino. Ma per renderla ancora piu compatibile con l'ambiente occorre seguire alcune semplici regole, anche sul balcone di casa:
. rispettare l'habitat naturale delle piante, sia per quanto riguarda il clima che la loro stagionalita, cosi da evitare sprechi di acqua e fertilizzanti;
. utilizzare vasi in terracotta, per garantire alle piante una maggiore traspirazione ed evitare enormi quantita di rifiuti in plastica;
. riciclare erbacce o rifiuti organici della cucina come fertilizzante;
. installare, se possibile, una cisterna per la raccolta dell'acqua piovana;
. innaffiare le piante nelle ore mattutine per impedire l'evaporazione e, quindi, il dispendio di grandi quantita di acqua;
. piantare margherite, garofani o calendule per combattere gli insetti, evitando i dannosi pesticidi.
Attenzione poi a rispettare una regola fondamentale: la buona esposizione al sole (almeno 6 ore al giorno). Uno dei vantaggi dei garden da appartamento e la minor presenza di parassiti e malattie rispetto ai consueti giardini. Per approfondimenti consultare il testo "Il nuovo giardino ecologico. Un approccio territoriale e biologico" di Buczacki Stefan (Franco Muzzio Editore, 18?).


Dalla passione alla professione
Se si vuol trasformare l'hobby del giardinaggio in una vera e propria professione, e possibile frequentare uno dei numerosi corsi universitari presenti in Italia: a Viterbo la facolta di Agraria organizza un master in Curatore di Parchi e Giardini (tel. 0761/357028), mentre a Imola e possibile conseguire la laurea in Verde ornamentale e Tutela del paesaggio (tel. 051/2096512).
Orti in affitto, una realta da scoprire
Nel Nord Europa sono una realta ormai consolidata, ma si stanno diffondendo anche in Italia: sono gli orti in affitto. Per chi abita in citta e desidera coltivare un pezzo di terreno esistono aziende agricole che mettono a disposizione orti ad un canone annuale che va dai 350 ai 500 euro, dove e possibile seminare e raccogliere i prodotti che piu si preferisce (Orto dei Desideri ad Ardea, tel. 366/2678507 o Terra e Acqua a San Giusto Milanese, tel. 02/9838752)

Orti in affitto, una realta da scoprire
Nel Nord Europa sono una realta ormai consolidata, ma si stanno diffondendo anche in Italia: sono gli orti in affitto. Per chi abita in citta e desidera coltivare un pezzo di terreno esistono aziende agricole che mettono a disposizione orti ad un canone annuale che va dai 350 ai 500 euro, dove e possibile seminare e raccogliere i prodotti che piu si preferisce (Orto dei Desideri ad Ardea, tel. 366/2678507 o Terra e Acqua a San Giusto Milanese, tel. 02/9838752).

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati