Zampone e Cotechino pronti in tavola

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

A Capodanno ma non solo. Grandi protagonisti delle Feste, oggi uniscono tradizione e innovazione per un utilizzo sempre più frequente nel corso dell’intero anno

Sì perché, pur mantenendo inalterate l’elevata qualità degli ingredienti e l’antica tecnica di produzione, i due gustosi insaccati oggi sono spesso proposti precotti e in confezioni sottovuoto in pratiche buste di alluminio, che ne mantengono intatte le caratteristiche organolettiche e assicurano la prolungata conservazione. Pronti in quattro e quattr’otto, ben si adattano alla poca disponibilità di tempo da dedicare alla cucina che spesso affligge il nostro quotidiano. Così il Cotechino e lo Zampone di Modena Saper di Sapori, la linea che propone il meglio di Selex, contrassegnati dal marchio europeo Igp (Indicazione Geografica Protetta), il riconoscimento che attesta il legame dei prodotti con il territorio e il rispetto delle tecniche di lavorazione tradizionali.  Due invitanti specialità a base di carni di suino sapientemente selezionate, macinate e aromatizzate con erbe e spezie come pepe, noce moscata, cannella, chiodi di garofano. Stesso impasto in due differenti involucri: il budello del maiale (oggi anche in materiale sintetico) per il cotechino; la zampa anteriore del suino svuotata, pulita e sgrassata per lo zampone. 

 

Una tecnica antica

Una tecnica di lavorazione nata nel lontano 1500 dalla necessità di conservare la carne di maiale durante l’assedio di Mirandola da parte dell’esercito di Papa Giulio II della Rovere, almeno secondo la tradizione. E alla base di un successo sempre più vasto, testimoniato già nel XVIII secolo da una lettera autografa di Gioacchino Rossini a uno dei padri della produzione di tali insaccati, il signor Bellentani di Modena: “…vorrei sei cappelli da prete, quattro zamponi e quattro cotechini, il tutto della più delicata qualità…”. 

Da gustare naturalmente con le lenticchie a Capodanno, ma poi anche con purè di patate, fagioli in umido, ceci, verdure di vario tipo (ottimi gli spiedini grigliati), mostarda di mele, cren (rafano), e perché no all’interno di un panino per uno stuzzicante sandwich al cotechino!

Il contorno per eccellenza

A fine anno è senz’altro formato dalle beneauguranti lenticchie, che dovrebbero portare soldi (il condizionale è d’obbligo). Stufate, con cipolla, alloro, rosmarino ed eventualmente pancetta e concentrato di pomodoro, insieme con una bella porzione di polenta sono il contorno ideale per cotechino e zampone. Natura Chiama, la linea  di Selex dedicata ai prodotti da agricoltura biologica e agli ortofrutticoli di filiera controllata, propone Lenticchie già lessate da agricoltura biologica e Lenticchie rosse secche bio, che non hanno bisogno di ammollo, pronte in 30 minuti o in 15’ con pentola a pressione. Per un Capodanno goloso, nel massimo
rispetto dell’ambiente.


ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati

Ti potrebbe piacere anche

MANGIAR BENE

LINEA SELEX ZAMPONE E COTECHINO: non solo a Capodanno

Due gustose specialita tra tradizione e innovazione

MANGIAR BENE

Modena e balsamico, una coppia di successo

Una città simbolo dell’eccellenza gastronomica italiana: i prodotti tipici del suo territorio si fregiano di Dop e Igp e sono esportati in tutto il mondo. A partire dal condimento che ha conquistato tutti