I vini del Collio, enologia da leggenda

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

I vini del Collio sono una vera e propria leggenda dell'enologia italiana.

I vini del Collio sono una vera e propria leggenda dell'enologia italiana. Fin dal Medioevo questa zona, siamo nel nord est del Friuli al confine con la Slovenia, e stata rinomata per l'eccellenza di vini che venivano serviti sulle tavole piu illustri d'Europa, da Vienna a Mosca, da Londra al Vaticano. La zona e celebre per la grandissima qualita espressa dai vini bianchi.

Un mix di profumi, aromi e incroci riusciti
Il Collio Chardonnay ha colore paglierino brillante, profumo netto ed intenso. Possiede ottima struttura e si presta egregiamente ad invecchiare anche in piccoli fusti. Di colore paglierino chiaro con riflessi verdi e la Malvasia istriana. Il profumo e netto, con lieve aroma che ricorda la frutta esotica ed il pepe bianco. Al palato si presenta asciutto, fresco, vivace e di buon corpo. Il famoso Muller Thurgau, invece, proviene dall'omonimo vitigno che porta il nome dello studioso svizzero che lo ottenne da un ben riuscito incrocio tra il Riesling renano ed il Sylvaner verde. Ha colore paglierino brillante ed aroma netto e delicato. Al palato si presenta fresco, leggero, vivace.

Tra prestigio e nobilta
Solitamente riservato agli amici ed alle grandi occasioni e il Picolit, vino nobile e raro. Di profumo intenso e piacevole, ricorda i fiori di campo ed il miele d'acacia. E un "vino da conversazione", da gustare in buona compagnia, fuori pasto. Il Traminer aromatico e frutto della vinificazione in purezza dell'omonimo vitigno, presente in Collio da oltre un secolo. Ha profumo intenso, dall'aroma caratteristico ed elegante che rimanda ai petali di rosa. Il Sauvignon del Collio puo considerarsi uno dei vini di maggior prestigio della zona. Ha colore tendente al dorato, sempre con lievi riflessi verdognoli. Il profumo, intenso e caratteristico, ricorda la salvia ed il sambuco. Al palato si rivela asciutto, di buona struttura, generoso. La Ribolla gialla, infine, ha sapore vivace ed armonico; puo dare eccellenti risultati con la raccolta tardiva e la conservazione in piccoli fusti.

Grigio o bianco, il Pinot e storico
Una delle bandiere del Collio e il Pinot grigio, dal colore paglierino con vaghi riflessi cinerini e profumo intenso e personale, molto persistente. Al palato evidenzia una solida struttura ed una buona persistenza. Il Pinot bianco, invece, si ottiene dalla vinificazione in purezza dell'omonimo vitigno che, introdotto nel Collio fin dal secolo scorso, ha dimostrato un ottimo adattamento. Di profumo delicato, intenso, ricorda la crosta di pane. Il sapore e asciutto e corposo, ma morbido e distinto.

Sfumature rosse per Merlot e Cabernet
Per quanto riguarda i vini rossi non si puo non citare il Merlot: deriva dal vitigno da vino rosso piu diffuso nel Collio ed ha colore rosso rubino, non troppo intenso, ma vivace, con riflessi granati nel tipo "Riserva". Il profumo, che rivela lievi note erbacee, e gradevole e caratteristico. C'e poi il Cabernet del Collio, vino rosso di grande interesse e qualita: e un uvaggio tra Cabernet franc, Cabernet sauvignon e Merlot, ai quali possono unirsi altre varieta da vini rossi. Se ne ottiene un vino armonico e generoso, di colore rubino brillante che si presta ad un lungo affinamento in bottiglia. Il profumo ricorda le viole e maturando diventa etereo.

Il "tastevin", un oggetto misterioso
Utilizzato dai maestri assaggiatori, e una coppetta in argento o metallo argentato (per essere "neutro" nei confronti del vino) che ha diametro di otto centimetri per due di profondita. E pensato per consentire al vino una rapida ossigenazione e per valutarne alcuni parametri: il colore dei rossi viene esaltato dalle 8 perle concave e riflettenti che si trovano su un lato dell'oggetto. Quello dei bianchi sara valutato grazie alle 17 nervature verticali scavate lungo il bordo. La grande bolla centrale serve come livello (mai superare) mentre le 14 bolle a raggiera poste sul fondo hanno lo scopo di favorire una rapida ossigenazione del vino.

Dimmi cosa bevi, ti diro cosa mangi...
Il Collio Chardonnay da giovane si serve a centro pranzo con risotti di primizie o preparazioni delicate di pesce. Invecchiato puo accompagnare primi piatti saporiti e carni bianche. La Malvasia istriana e ottima come aperitivo, accompagna bene minestre, risotti e pesce anche grasso. Il Muller Turgau e particolarmente adatto in abbinamento con trota o salmone affumicati. Il Traminer Aromatico accompagna al meglio piatti di pesce arrosto o alla griglia, crostacei, frutti di mare ed e ottimo anche come aperitivo, specialmente in vista di un pranzo a base di pesce. Il Sauvignon del Collio si abbina a risotti di primizie, primi piatti sostanziosi ed elaborati. Particolarmente adatto ad accompagnare frutti di mare e crostacei. La Ribolla gialla predilige invece i frutti di mare ed i piatti delicati di pesce. Il Pinot Grigio del Collio, uno dei prodotti piu importanti della regione, e un vino da centro pranzo per minestre sostanziose, risotti di carni leggere, lessi di carne o di pollo. Il Pinot bianco esalta piatti di centro pranzo, risotti e minestre di verdure oppure preparazioni a base di uova o pesce. Il Merlot si accompagna invece con primi piatti saporiti, carni rosse, arrosti, intingoli, selvaggina. Il Cabernet del Collio si abbina con le carni rosse alla brace o, per il tipo "Riserva", con gli arrosti di selvaggina

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati