Come nasce la pappa al pomodoro?

Scopri come nasce la pappa al pomodoro, la ricetta preferita da Gianburrasca e da molti italiani.

COME NASCE?

Questo piatto tipico della cucina toscana riassumeva bene lo scontro da cui è nata la ricetta. Quando la città di Siena e di Firenze si contendevano le risorse saline la pappa al pomodoro è stato un piatto che ha salvato la vita a molte famiglie in povertà, perché bastavano dei pomodori maturi, del pane raffermo e un po’ d’olio per sfamare numerose bocche.

COME CUCINARLA OGGI?

La pappa al pomodoro è un piatto perfetto così, che si adatta anche alle nuove etiche del consumo come il vegetarismo o veganismo, racchiudendo il suo gusto inconfondibile nella sua estrema semplicità.

QUAL È IL CONSIGLIO IMMANCABILE PER QUESTA RICETTA?

Sicuramente ciò che consigliamo a tutti è non frullare i pomodori. Frullandoli non solo si perdono le proprietà principali del pomodoro e il suo inconfondibile colore, ma inoltre si schiacciano i semi che danno un sapore troppo acido al piatto. Basta pestare il pomodoro con una forchetta per un risultato eccellente. Insomma, più muscoli e meno elettricità!